Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Video e avvisi

Sicurezza

Video e avvisi

Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

Rete delle Universitą per lo Sviluppo Sostenibile (RUS)

La Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), sostenuta dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), è la prima esperienza di coordinamento e condivisione tra tutti gli atenei italiani impegnati sui temi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale. Le università sostenibili sono quelle istituzioni che trasformano una precisa scelta politica in un processo trasversale, da valutare nel lungo periodo, attraverso il quale perseguire “in modo integrato” la tutela ambientale, il benessere della comunità, l’equità sociale e lo sviluppo economico.

Nel 2016 ha avuto luogo l’avvio ufficiale dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, sottoscritta dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU, in cui vengono proposti 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – in un grande programma d’azione che coinvolge tutti i Paesi e tutti gli individui, muovendo dal concetto che nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

La finalità principale della Rete è la diffusione della cultura e delle buone pratiche di sostenibilità, sia all’interno che all’esterno degli atenei (a livello urbano, regionale, nazionale, internazionale), in modo da incrementare gli impatti positivi in termini ambientali, etici, sociali ed economici delle azioni poste in essere dagli aderenti alla Rete, così da contribuire al raggiungimento dei Sustainable Development Goals, e in modo da rafforzare la riconoscibilità e il valore dell’esperienza italiana a livello internazionale.

 

Gli obiettivi istituzionali della RUS sono i seguenti:

  • armonizzazione delle attività istituzionali e miglioramento della gestione degli aspetti ambientali e sociali degli aderenti, anche mediante un osservatorio permanente dello stato della sostenibilità degli atenei e la definizione di un framework condiviso e di metriche appropriate per il monitoraggio delle prestazioni ambientali, sociali ed economiche degli atenei e relativa attività di benchmarking;
  • creazione di una community capace di sviluppare / disseminare / trasferire / adattare best practices nazionali e internazionali e di rappresentare adeguatamente gli aderenti e la RUS stessa a livello nazionale e internazionale, con una particolare attenzione alle dimensioni di sostenibilità nei ranking internazionali e al raggiungimento dei Sustainable Development Goals;
  • promozione all’interno della rete di progetti già sperimentati con successo da uno o più aderenti e sviluppo congiunto di iniziative relative a nuove progettualità, nei campi del trasferimento di conoscenze e competenze, della didattica e dell’attività di conduzione e gestione degli atenei con un’ottica di apprendimento e contaminazione multi-stakeholder e multidisciplinare;
  • sviluppo della dimensione educativa transdisciplinare dei programmi universitari al fine di contribuire a far crescere la cultura dello sviluppo sostenibile e di incidere sull’adozione di corretti stili di vita da parte degli studenti, usando anche nuovi approcci pedagogici e ideando iniziative coinvolgenti innovative;
  • formazione e aggiornamento sui temi dello sviluppo sostenibile per il personale (docente, tecnico-amministrativo e collaboratori ed esperti linguistici) di tutti gli atenei italiani, eventualmente anche per i docenti degli altri ordini e gradi di scuole;
  • sviluppo di iniziative di sensibilizzazione e promozione a dimensione locale, nazionale e internazionale, in ottica di stakeholder engagement;
  • incremento delle collaborazioni con le istituzioni pubbliche e il mondo delle aziende pubbliche e private per le finalità proprie della RUS nell’ottica della terza missione dell’università.

 

Il referente dell’Università degli Studi dell’Aquila per la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) è il Prof. Pasquale Lelio Iapadre.

I referenti nei gruppi di lavoro sono i seguenti:

Gabriele Curci, referente di Ateneo nel gruppo di lavoro sui cambiamenti climatici

Donato Di Ludovico, referente di Ateneo nel gruppo di lavoro sulla mobilità

Francesco Vegliò, referente di Ateneo nel gruppo di lavoro sulla gestione dei rifiuti

 

Per l’elenco degli atenei aderenti, i gruppi di lavoro e i membri del Comitato di coordinamento consulta la sezione Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile nel sito della CRUI.